Italiani in sovrappeso e vittime dello spuntino

Solamente il 33% segue effettivamente un regime alimentare corretto

“Oltre il 40% degli italiani è in soprappeso e malgrado si confermano maniaci per l’insalata il peggior nemico è lo spuntino” fanno sapere dall’ADICO (Associazione DIfesa COnsumatori).
Infatti secondo l’ultimo rapporto di Coldiretti e Censis, il 37% degli italiani vorrebbe seguire una dietapiù sana, ma non ci riesce, solo il 33% segue effettivamente un regime alimentare corretto, un po’ più di frequente nel caso degli anziani (40,3%) e dei laureati (37,6%).
Sono più di sei su dieci gli italiani che non resistono al richiamo degli ipercalorici snack e dolci una volta al giorno, mentre il 52,2 per cento si concede una merenda ben due volte durante la giornata.
Dal dopoguerra a oggi il consumo di carne è aumentato del 300 per cento ed è cresciuto anche quello di frutta e verdura: 14,7 milioni di italiani consumano regolarmente verdura, 20,3 scelgono la frutta fresca quotidianamente.
Oltre 2 milioni le persone che mangiano la pasta a pranzo e a cena ogni giorno, oltre 17 milioni quelle che non rinunciano mai al pane.
Il dolce è messo a tavola in due pranzi a settimana, come il riso e il pesce.
Tra le bevande il vino si sceglie in poco meno di tre pranzi settimanali, dal dopoguerra il suo consumo si è ridotto di oltre un terzo.
Un altro ostacolo alla dieta equilibrata è la fretta, dimostrata dal  fatto che il 69,6 per cento acquista prodotti surgelati e il 58,7 per cento scatolame.

Fonte: www.estense.com