NUTRIAMOCI

 

Educazione alimentare

L’alimentazione è un bisogno fondamentale dell’uomo. Il compito del nutrizionista è quello di accompagnare le persone nella conquista di un atteggiamento consapevole, positivo verso il cibo e gli alimenti, che consenta loro di capire, di scegliere, di trovare la propria strada e il proprio benessere a tavola. Forse no tutti sanno che il nostro organismo è costituito in media da :
- 60% d acqua
- 20% di proteine
- 15% di lipidi
- 3.4% di Sali minerali
- 1% di glucidi
Tutte queste sostanze devono essere continuamente rinnovate e per questo le introduciamo con l’alimentazione. Gli alimenti ci forniscono, non solo l’energia necessaria per svolgere le nostre funzioni vitali, ma anche tutti i principi nutritivi necessari alla crescita, alla ricostruzione cellulare, allo svolgimento di tutte le funzioni che ci sono necessarie per vivere.
Elenco di seguito una di consigli nutrizionali che ogni persona in condizioni fisiologiche dovrebbe seguire per assicurarsi una sana alimentazione.
- Bere molta acqua, da 1,5 a 2 lt di acqua al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.
- Masticare bene. Non avere fretta nel mangiare
- Ridurre al minimo i condimenti grassi come burro, strutto, lardo, margarine, panna, ecc.
- Importante, se ben tollerato, consumare almeno un bicchiere di latte parzialmente scremato al giorno, preferibilmente al mattino a colazione.
- I formaggi vanno consumati con moderazione NON PIU’ DI DUE VOLTE ALLA SETTIMANA, come pasto vero e proprio e non come aggiunta finale ad un pasto
- Favorire il consumo di legumi, in particolare piselli e lenticchie che possono anche essere utilizzati per condire la pasta. Pasta condita con legumi è un’ottima associazione da considerarsi però piatto unico (cioè comprensivo di primo e secondo)
- NON ASSOCIARE PROTEINE DIVERSE (cioè mai insieme carne, pesce, latticini, uova)
- Favorire il pesce o la carne la sera
- Consumare pesce almeno 3 volte alla settimana dando la preferenza almeno una volta di queste tre al pesce azzurro (tonno, sgombro, salmone, pesce spada, verdesca, ecc)
- Crostacei e molluschi vanno invece consumati con moderazione
- Consumare carne 2 o 3 volte alla settimana ripartendo la scelta tra carne bianca (pollame, tacchino) e rossa (manzo, cavallo, maiale). La carne deve essere magra ed una volta cotta deve essere eliminato il grasso.
- Preferire (per carne e pesce) metodi di cottura semplici tipo ai ferri, alla griglia, al forno ma senza aggiungere grassi.
- Evitare il più possibile i fritti.
- Consumare 2 o 3 uova alla settimana cotte senza grassi (sode, in camicia, ecc)
- Associare ai pasti principali SEMPRE verdure ed ortaggi in buona quantità, non cotte nell’olio ma crude o alla griglia o al vapore. Scegliere verdure di stagione.
- Consumare frutta di stagione ogni giorno, preferibilmente lontano dai pasti. Moderare la frutta molto zuccherina come banane, cachi, fichi, datteri, ecc.
- Eliminare merendine e brioche che sono troppo ricche di grassi, se proprio non si riesce a fare a meno dei dolci utilizzare dolci secchi tipo biscotti, o dolci da forno.
- Ridurre il consumo di sale ed incentivare quello di erbe aromatiche (prezzemolo, salvia, rosmarino, menta, ecc.)
- Variare ogni giorno le scelte alimentari
- Praticare almeno mezz’ora di attività fisica al giorno, possibilmente all’aria aperta

 

LA MELA ROSSA

Quando si desisera perdere peso!

La sua buccia infatti contiene piruvato, una sostanza che ti aiuta a sciogliere ed eliminare l'adipe.